Storia

L' autofficina O.R.A. può vantare una storia di quasi mezzo secolo, ma la passione per la meccanica che la contraddistingue ha radici ben più profonde e lontane nel tempo. Nel primo dopoguerra Marco Bosio, il fondatore, all'età di soli 7 anni ha iniziato a lavorare come garzone per un meccanico di biciclette, avvicinandosi così per la prima volta al mondo che poi sarebbe stato ed è la sua vita.

In quegli anni per l'Italia in crescita sono nate nuove esigenze di mobilità, e così il giovane Marco si trova a mettere le mani sui primi motorini; presto capisce che la vita del garzone non fa' per lui, e trova un nuovo lavoro che gli permette di specializzarsi sulla meccanica applicata al mondo dell'automobile.

A soli 14 anni è in grado di riparare i motori dei vecchi mezzi alimentati a carbonella così come quelli più moderni alimentati a idrocarburi; a 19 anni potendo contare su un'esperienza più che decennale e su quella che lui definisce mentalità da artigiano, decide di realizzare il suo sogno avere un'officina tutta sua.

Marco coinvolge nei suoi progetti anche il fratello Divo, nasce così nel 1960 l'autofficina O.R.A. che inizialmente si configura come autofficina e carrozzeria. Negli anni ha saputo evolversi offrendo sempre nuovi servizi.

Nel 1980, per far fronte al grande riscontro del pubblico è stato necessario trasferimento in una nuova sede. Il passo successivo è stato l'investire in formazione per far fronte all'evoluzione elettronica dell'automobile. Nel 1997 si ha poi il passaggio di consegne, tra il capostipite Marco Bosio e il suo erede Massimo.

Cambiano i soggetti, ma l'apprezzamento del pubblico continua a crescere, di conseguenza l'autofficina O.R.A. nel 2002 è "costretta" ad un nuovo trasferimento, nella più grande sede di via degli artigiani.