Service cambi automatici

Per soddisfare le numerose richieste, e nell'intento di supportare le esigenze dei nostri clienti, abbiamo implementato la nostra attività con il nuovo servizio di assistenza, manutenzione e riparazione dei cambi automatici, formando il nostro personale tecnico in questo settore. I problemi riguardanti la trasmissione automatica non scompaiono mai da soli, se si riconoscono piccole esitazioni, malfunzionamenti leggeri del cambio automatico, oppure perdite di fluido, rumori o ronzii, ritardi di spostamento, non aspettate che il difetto peggiori e che la vostra auto si fermi da qualche parte, mettetevi in contatto al più presto con un'officina formata ad operare sui cambi automatici.

LA REVISIONE DEL CAMBIO AUTOMATICO

Per comprendere il significato del termine "revisione di un cambio automatico" occorre capire prima di tutto la differenza tra revisione e riparazione della trasmissione automatica.

In questo tipo di intervento infatti verranno sostituiti tutti i componenti usurati da un normale utilizzo del cambio automatico, come i gruppi freno e frizione, guarnizioni e che quindi vi verrà restituito praticamente nuovo nelle parti soggette ad usura.

Nel corso di una riparazione invece, si interviene soltanto sul componente difettoso ed eventualmente su altri componenti ad esso collegati, quindi il costo dipenderà dal tempo impiegato, dai componenti interessati al guasto e da quanto risulterà compromesso il resto del cambio.

La revisione offre ovviamente più garanzie rispetto ad una riparazione, in virtù dei componenti coinvolti in questa operazione.

Al contrario in una riparazione potrebbe verificarsi che non venga recuperato la completa funzionalità originaria, questo a causa dell'elevato livello di usura delle parti restanti, resta indispensabile in questo specifico caso, il confronto tra il tecnico, il cliente e lo stato complessivo del veicolo, affinché non venga eseguita una riparazione antieconomica che rimarrebbe comunque di scarsa affidabilità.

LA MANUTENZIONE DEL CAMBIO AUTOMATICO

La trasmissione automatica è una delle parti più costose, da riparare sulla vostra autovettura. Pertanto è fondamentale comprendere l'importanza di una corretta manutenzione del vostro cambio automatico ed è fondamentale pianificarla senza necessariamente aspettare i primi sintomi di un suo malfunzionamento, meglio prevenire per evitare rotture parziali o peggio ancora totali.

Le più importanti complicazioni sul cambio automatico si verificano quando vi è surriscaldamento del fluido. Le motivazioni possono essere diverse, uno scambiatore intasato, un uso gravoso dell'auto, l'invecchiamento stesso dell'olio che non trasferisce abbastanza calore all'esterno, con questo problema di alta temperatura il fluido di trasmissione perderà le sue caratteristiche originali di consistenza e densità, ossidandosi e lasciando depositi all'interno del cambio automatico, anche le guarnizioni all'interno della trasmissione induriranno più velocemente provocando quindi delle perdite, a seguito della quale altre parti della trasmissione automatica potrebbero danneggiarsi.

Ecco perché tra le regole d'oro per la cura dei cambi automatici c'è quella di verificare eventuali perdite (specialmente sotto l'autovettura parcheggiata) e in tal caso di recarsi velocemente dal tecnico scelto per riparare il vostro cambio automatico.

E' importante che per la sostituzione dell'olio nel cambio, venga utilizzato il fluido di trasmissione raccomandato dalla casa costruttrice del cambio, quello distribuito dal costruttore dell'auto per il modello in esame, oppure oli di elevata qualità, prodotti da marchi leader nel settore lubrificanti, con caratteristiche equivalenti e approvate.

Questo è solo uno dei tanti elementi da tenere presente quando si effettua una manutenzione ordinaria di una trasmissione automatica

IL TAGLIANDO DEL CAMBIO AUTOMATICO

In occasione della manutenzione periodica, sfruttando il fermo auto, sarà nostra premura effettuare un'ispezione visiva del cambio automatico della vostra autovettura, per verificarne l'assenza di perdite nonché la verifica del corretto livello del fluido.

E' buona norma adottare questa consuetudine se non si vogliono incontrare spiacevoli e costosi problemi con la trasmissione automatica.

Il tagliando vero e proprio altro non è che una manutenzione preventiva, come quella che da sempre facciamo al motore, manutenzione che a seconda del modello di cambio consiglieremo di effettuare ogni 60/80/100.000 km.

L'operazione ottimale prevede l'utilizzo di una stazione lavacambi, che consente all'officina di sostituire completamente il fluido presente all'interno del cambio compreso il ripartitore di coppia.

Inoltre l'utilizzo della lavacambi permette all'officina di inserire un detergente chimico di pulizia per rimuovere tutti i depositi anche dentro il labirinto di condotti, altrimenti non rimovibili in nessun altro modo se non con il sezionamento dell'intero cambio.

L'intervento consiste nella sostituzione completa del fluido, del filtro olio, guarnizione coppa.

Ogni tipologia di cambio prevede uno specifico fluido/lubrificante, si tratta sempre di speciali formulazioni che garantiscono un'elevata resistenza all’ossidazione, un ottimo scorrimento alle basse temperature, un alto indice di viscosità alle alte temperature e di protezione antiusura.

La scelta del fluido corretto, in assenza di particolari usure, ripristinerà le funzionalità originali di questo organo, consentirà di recuperare fluidità della guida con innesti morbidi e silenziosi della trasmissione automatica, ed è assolutamente indispensabile per un' intervento effettuato a regola d'arte.